Il processo di costituzione del consorzio BBMRI-ERIC


La fase preparatoria di BBMRI, terminata il 31 Gennaio 2011, ha visto il contributo di molti ricercatori italiani che hanno partecipato ai lavori dei diversi "working packages" del progetto BBMRI. Durante questa fase più di 30 biobanche italiane, sia di patologia che di popolazione, molte appartenenti anche a network nazionali ed internazionali, sono divenute membri associati dell'infrastruttura BBMRI.

Durante il periodo finale della fase preparatoria di BBMRI, l'Italia ha anche partecipato con reti nazionali alla fase prototipale, nel corso della quale ogni Stato membro ha presentato uno o più progetti pilota, detti "prototipi". Lo scopo di questa fase  è stato quello di avviare e promuovere iniziative progettuali pilota che riproducessero alcune caratteristiche, quali la struttura "Hub and Spoke", l'uso delle linee guida dell'OCSE,  l'applicazione delle linee guida  WHO/IARC per i centri di risorse biologiche,  l'armonizzazione delle procedure operative, le regole per l'accesso ed il trasferimento dei campioni.
Al termine della fase preparatoria, BBMRI ha vissuto una fase di transizione che è stata regolamentata dalla firma del "Memorandum of Understanding" (
MoU), entrato in vigore il 9 Giugno 2011 quando i primi 3 Stati membri hanno firmato l'accordo. Durante questa fase è stata completata la preparazione dei documenti necessari per attivare la richiesta formale del consorzio BBMRI-ERIC (Statuto, Piano economico, ecc.) alla Commissione Europea.