BBMRI e la Roadmap nazionale delle infrastrutture di ricerca europee


In Italia, la Direzione generale per l'internazionalizzazione della ricerca del MIUR (Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca), in linea con gli altri Stati membri, ha pubblicato la propria "Roadmap" delle infrastrutture di ricerca di interesse pan-europeo che riassume ed esprime la posizione nazionale consolidata ad oggi nello Spazio Europeo della Ricerca.
La "Roadmap" italiana pone le basi per la programmazione di nuovi interventi strategici per lo sviluppo di infrastrutture di ricerca che siano un ponte tra la produzione di conoscenza e la sua trasformazione in innovazione tecnologica. Il suo aggiornamento periodico interesserà in particolare le iniziative emergenti e gli sviluppi dei progetti internazionali.

Le infrastrutture europee di ricerca prevedono che anche all'interno dei singoli Stati membri siano stabilite le aree di priorità scientifiche, in  base alle quali viene definito il piano nazionale di partecipazione alle infrastrutture europee, le cosiddette Roadmap nazionali.

Questo documento relativo alla strategia italiana nel settore delle infrastrutture di ricerca europee, analogamente a quanto accade per la Roadmap europea ESFRI e per le roadmap nazionali prodotte dagli Stati membri dell'Unione, sarà periodicamente aggiornato, con particolare attenzione alle iniziative emergenti e agli sviluppi dei progetti internazionali.
La Roadmap italiana pone le basi per la programmazione di nuovi interventi strategici per lo sviluppo di infrastrutture di ricerca che siano un ponte tra la produzione di conoscenza e la sua trasformazione in innovazione tecnologica. Il documento, inoltre, costituisce un primo riferimento per l'azione italiana nella costruzione dello Spazio Europeo della Ricerca.