BBMRI.it, il Nodo Nazionale della Infrastruttura di Ricerca Europea delle Biobanche e delle Risorse BioMolecolari (BBMRI-ERIC), è nato grazie all’impegno congiunto del Ministero dell’Università e della Ricerca e del Ministero della Salute. All’infrastruttura contribuiscono istituzioni di ricerca, quali l’Istituto Superiore di Sanità, il Consiglio Nazionale della Ricerca, 23 Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS), 18 Università, 40 Aziende Ospedaliere, 290 ricercatori e gruppi di ricerca dell’università e del CNR. Inoltre, un network di stakeholders, che include 8 associazioni di pazienti  tra cui Uniamo, Federazione Italiana Malattie Rare e FAVO, Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia, aziende in ambito biomedico e biotecnologico e associazioni scientifiche, supporta e collabora con il nodo per definire obiettivi e fornire expertise.

BBMRI.it è una infrastruttura distribuita in tutto il territorio nazionale che include 80 Biobanche, Centri di risorse Biologiche e Collezioni collocati in diverse regioni italiane e quattro Common Services (CS Gestione della qualità, CS Information Technology, CS ELSI per le questioni etiche, legali e sociali, CS per il training).

 

Obiettivi


I principali obiettivi di BBMRI.it sono:

  • coordinare le attività delle biobanche e risorse biomolecolari, al fine di promuovere la loro efficienza ed interoperabilità;
  • fornire servizi attraverso i Common Services;
  • favorire un migliore accesso per gli utenti del settore pubblico e privato;
  • contribuire all'infrastruttura di ricerca europea BBMRI-ERIC.

Per raggiungere questi obiettivi, BBMRI.it promuove attività volte ad armonizzare le procedure operative standard (SOPs) delle biobanche, implementare il sistema di gestione della qualità, migliorare l’interoperabilità dei database di ricerca, incoraggiare le collaborazioni pubblico/privato, promuovere, facilitare ed accompagnare le biobanche in un percorso di sostenibilità economica. 

 

Punti di forza


  • Il numero e la qualità delle biobanche italiane
  • Il collegamento tra ricerca biomedica e la attività clinica nella rete IRCCS
  • La stretta collaborazione con le associazioni di pazienti, le società scientifiche e le bio-industrie
  • L’architettura a matrice della rete italiana delle biobanche, la collaborazione con le Regioni

Le reti tematiche di eccellenza: ad esempio Telethon Network of Genetic Biobanks, rete NIPAB di biobanche di tessuti d’archivio.

 

Network delle biobanche italiane


BBMRI.it include un network di biobanche a cui partecipano a) biobanche cliniche, ovvero biobanche orientate prevalentemente a malattia (oncologiche, genetiche, cardio-vascolari, multispecialistiche), b) biobanche di popolazione che includono random cohorts e isolati genetici e c) biobanche di tessuti d’archivio.

Le biobanche cliniche e di popolazione sono caratterizzate da collezioni di campioni biologici (quali tessuti, cellule, DNA ecc.) a cui sono associati dati epidemiologici, clinici e di ricerca e sono importanti strumenti per l’identificazione di nuovi target diagnostici e terapeutici e per lo sviluppo di nuovi farmaci.

Le biobanche cliniche complessivamente hanno una collezione di circa 1.000.000 di casi e ogni anno sono raccolti circa 80.000 nuovi casi.

La rete italiana delle biobanche di popolazione ha già arruolato un totale di oltre 100.000 soggetti in diversi studi in corso, relativi a genetica dell'invecchiamento e della longevità (circa 2.200 soggetti, tra cui un gran numero di novantenni e centenari); genetica di malattie croniche come il cancro, il diabete, disturbi cardiovascolari (circa 38.000 soggetti); popolazioni geograficamente isolate, caratterizzate da antico insediamento, piccolo numero di fondatori, alti tassi di endogamia, espansione della popolazione nulla o lenta (circa 14.000 soggetti); coorti prospettiche (circa 50.000 soggetti provenienti da aree selezionate del paese): grandi gruppi di persone che vivono in aree ben definite e sono seguiti nel tempo attraverso la raccolta progressiva di parametri clinici, la storia medica e le informazioni sullo stile di vita, come la dieta, l'attività fisica, e l’esposizione a fattori ambientali. La maggior parte degli studi partecipano anche a iniziative europee e internazionali.

Le biobanche di tessuti d'archivio contengono amplissime collezioni di campioni con dati clinici e biologici ben documentati che possono essere utilizzati per studi retrospettivi (ogni anno sono raccolti circa 12 Milioni di nuovi casi e ogni caso è conservato per almeno 20 anni). La rete nazionale dei tessuti d'archivio NIPAB (Network of Italian Pathology Archive Biobanks) è coordinata dal prof. Giorgio Stanta, fa parte del network europeo Impactsnetwork ed è parte integrante di BBMRI.it.

 

Common Services


BBMRI.it ha progettato 4 Common Services a supporto delle Biobanche e Risorse Biomolecolari:

  1. Gestione della qualità (coordinatore Dott. Barbara Parodi)
  2. Information Technology (coordinatore Dott. Luciano Milanesi)
  3. ELSI, questioni etiche, legali e sociali (coordinatore Prof. Marialuisa Lavitrano)
  4. Training (coordinatore Dott. Mariagrazia Daidone)

I Common Services e i relativi Information Desks sono stati attivati a partire dal 2014.

NEWS & EVENTI


 



8-mag-2018   Events
Corso ECM_ SAMPLE & DATA BANKING, regulations, organization and scientific aspects- Bologna 16-17 May 2018
Corso ECM_ SAMPLE & DATA BANKING, regulations, organization and scientific aspects- Bologna 16-17 May 2018   16-17 MAY 2018 ISTITUTO ORTOPEDICO RIZZOLI Sala... ... Read More




3-apr-2018   Events
Le biobanche: il ruolo nella ricerca scientifica e la loro gestione
L’Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica ISPRO organizza, il 20 aprile 2018 presso la Sala Riunioni Cubo 3 – Padiglione 27/B Viale Pieraccini 6... ... Read More




12-feb-2018   News
Il 2018 si è aperto con il seminario di BBMRI.it e Ricerc@ per la fondazione di un patto per cittadinanza scientifica
Il 29 gennaio , a Milano, presso l'Università degli studi Milano–Bicocca si è svolto il seminario “Il biobanking di ricerca come opportunità per un patto di cittadinanza... ... Read More




8-gen-2018   News
Aperte le iscrizioni per il 29 gennaio 2018 - Il biobanking di ricerca come opportunità per un patto di cittadinanza scientifica
Sono aperte le iscrizioni per partecipare al seminario Il biobanking di ricerca come opportunità per un patto di cittadinanza scientifica promosso da bbmri.it e da Ricerc@.   Il... ... Read More




21-dic-2017   Events   News
29 gennaio 2017, BBMRI.it e Ricerc@ ti invitano al seminario "Il biobanking di ricerca come opportunità per un patto di cittadinanza scientifica"
Il prossimo 29 gennaio, a Milano, presso l'Università degli studi Milano - Bicocca, Piazza della Scienza 2, Ed. U4 - Aula Sironi, dalle 10.00 alle 17.00, si svolgerà il... ... Read More