La maggior parte delle biobanche e centri di risorse biologiche italiani partecipano a reti tematiche, nazionali, europee ed internazionali. In Italia le biobanche, in gran parte, si trovano e operano presso strutture e istituzioni (es. ospedali, IRCCS) inserite nel (o collegate al) sistema sanitario nazionale e pertanto sono sostenute direttamente o indirettamente dalle Regioni. Le Regioni, inoltre, in base ad un accordo della Conferenza permanente Stato-Regioni del 25 Marzo 2009, nell’ambito del territorio di competenza, sono anche responsabili dell’autorizzazione delle biobanche.

Sulla base di questo panorama, il Nodo Italiano propone un modello di architettura a matrice per il network delle biobanche afferenti a BBMRI.it. Ciascuna biobanca idealmente è inserita in una rete tematica (genetica, di popolazione, oncologica ecc.) e in una rete regionale.

In riferimento a questo modello, BBMRI.it ha avviato un progetto pilota con diverse Regioni, per il censimento e la valutazione di tutte le biobanche presenti sul territorio con l’obiettivo di creare un catalogo regionale, ridurre il frazionamento, migliorare la qualità delle biobanche e progettarne la sostenibilità a lungo termine. BBMRI.it collabora attivamente con altre iniziative Regionali al fine di organizzare le attività legate al biobanking.

it_IT
en_GB it_IT